AMBROGIO CASSANMAGNAGO

Ambrogio Cassanmagnago era nato a Macherio il 24 luglio 1901 e risiedeva a Biassono in via San Martino 2. 

Conduceva la posteria con forno ivi locata.

Fu prelevato dal proprio domicilio il 5 maggio 1944, verso le ore 14, da un gruppo di guardie tedesche con l'accusa di fornire abitualmente generi alimentari ai partigiani.

Tradotto a San Vittore, vi rimase sino alla sera del 16 agosto, allorquando dal carcere milanese, fu improvvisamente organizzato dai tedeschi un trasporto di detenuti che aveva come destinazione il campo di transito di Bolzano

Facevano parte del gruppo, estratto repentinamente dalle celle, sei brianzoli, tra i quali il nostro concittadino. 

Furono inseriti nel convoglio che il 5 settembre 1944 partì da Bolzano per raggiungere il giorno 7 Flossenburg. Poi i loro destini si divisero; dei sei, uno solo sopravvisse. 

Ambrogio Cassanmagnago fu registrato con la matricola 21.616.

Dislocato in seguito a Mauthausen, vi arrivò in data 25 ottobre e ricevette il numero di matricola 108.553.

Venne infine spostato a Gusen, dove morì il 2 dicembre 1944.

FLOSSENBURG 
MAUTHAUSEN
GUSEN